Attualità
stampa

Sara Trigari: dalla città degli Acaia nel mondo e ritorno

Un cervello fossanese in fuga tornato alle sue radici

Parole chiave: sara trigari (1)
Sara Trigari: dalla città degli Acaia nel mondo e ritorno

“Essere cittadina del mondo” potrebbe essere la definizione che calza a pennello per Sara Trigari, fossanese, classe 1977, vissuta per ben sedici anni  all'estero lavorandoci e diventando dirigente a soli trentacinque. Da ottobre 2017 è tornata a casa. Il classico “cervello in fuga di ritorno”. L'abbiamo incontrata e ci siamo fatti raccontare la sua storia.

Dopo le elementari alla scuola Einaudi con la maestra Enria e un primo approccio alla lingua inglese con l'insegnante Tommasini, il liceo Ancina e lo studio più approfondito della lingua straniera con la professoressa Angela Fruttero, che le ha fatto amare la materia, e il diploma universitario per traduttori e interpreti, conseguito alla scuola distaccata di Cussanio, per Sara è iniziata un'escalation di esperienze lavorative fuori Italia che, per un buon numero di anni, l'hanno tenuta lontana da casa nonostante regolari rientri.

 

Intervista completa sull’edizione cartacea di mercoledì 13 giugno.

Sara Trigari: dalla città degli Acaia nel mondo e ritorno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento