Aspettando il Palio

Sabato 14 benedizione degli stendardi e apericena al Castello

La città di Fossano sta per entrare nel momento più caldo dell’anno, non solo dal punto di vista del meteo, ma anche e soprattutto per gli eventi culturali, che culmineranno con la Giostra dell’oca di sabato 28 giugno. Si respirerà già aria di Palio nei prossimi giorni. Sabato 14 giugno, infatti, arriva la prima novità dell’edizione 2014. Alle 18 è previsto il ritrovo di abbà, abbadesse, portastendardi e tamburini che dal Bastione sfileranno fino alla Cattedrale per la messa e la presentazione del cero votivo al Santo Patrono e la benedizione degli stendardi. Alle 19,30, dopo l’uscita dalla Cattedrale, apericena presso il castello degli Acaja con intrattenimento musicale. Prevendite entro giovedì 12 giugno presso l’Ufficio manifestazioni (5 euro; adesioni successive 6 euro).

Aspettando il Palio, arriva la “Giornata del tifoso del Salice”Prima edizione per la “Giornata del tifoso del Salice” domenica 15 giugno, a Fossano. L’inedita iniziativa si deve al Comitato di quartiere, che dà appuntamento “a tutti i residenti che si sentono coinvolti nella magica atmosfera del Palio e, sopratutto, alle famiglie con bambini”. La giornata inizia alle 9, quando i figuranti che al Palio indosseranno i costumi del Salice sono invitati a presentarsi al campo dell’oratorio, per il servizio fotografico. Seguirà, alle 10,30, la celebrazione della messa nella chiesa del Salice, con la benedizione di quanti rappresenteranno il borgo al Palio. Dopo la funzione religiosa, il corteo di figuranti raggiungerà il “punto ristoro” allestito dalla Pro loco in via Fornace all’angolo con viale della Repubblica: la stessa Pro loco servirà la pasta, mentre tutte le altre portate del pranzo - dagli antipasti ai dolci - “dipenderanno” dalla generosità dei partecipanti, che potranno portare con sé piatti già pronti. Al pomeriggio interverrà l’associazione “Horseman program”, che si esibirà con i suoi cavalli e permetterà ai bambini di provare a cavalcare. In parallelo, si svolgeranno giochi popolari; sarà inoltre offerta, sempre ai bambini, la possibilità di cimentarsi, con la tifoseria storica del borgo, nell’allestimento di striscioni, bandiere e quant’altro costituirà la coreografia del Salice al Palio.