A Sant’Albano una fiera baciata dal sole

Domenica la fiera e la premiazione dei cittadini emeriti e studenti

Un tiepido sole primaverile, domenica mattina, ha salutato la Fera ed Sant’Alban, la prima del sindaco Bozzano che ha dato il via alla manifestazione con il tradizionale taglio del nastro sotto l’arco della Bcc, sponsor ufficiale della fiera.

Fin dalle prime ore del mattino, il centro storico pullulava di stand e bancarelle, vetrine dei prodotti della nostra terra. Perché la “Fera” non sarebbe tale senza la presenza dei piccoli animali da allevamento, dei mezzi agricoli moderni e d’epoca o degli oggetti artigianali che rappresentano l’imprenditoria della nostra terra e in questa occasione mettono in mostra il frutto del loro lavoro. Mentre un fiume in piena travolgeva le strade del centro storico - come annunciato dal sindaco Bozzano - gli operatori di Sky immortalavano in un video angoli, monumenti e la folla che animava il centro di Sant’Albano per il format televisivo “Piccola grande Italia”, realizzato da “Family life”, che andrà in prima serata su Sky (la data è ancora da definire).

Fiore all’occhiello della Fera, la cena del bollito - organizzata dalla Pro loco guidata da Fabrizio Damilano - che sabato sera ha saputo prendere per la gola i numerosissimi commensali, allietandoli nel dopo cena con una serata danzante sulle note di “Davide e Lidya duo”.

Articolo su La Fedeltà in edicola mercoledì 11 marzo