Croce bianca, Bergese confermato presidente

Eletto il nuovo direttivo: guiderà l'associazione fossanese per i prossimi tre anni - Valorso sarà il vice

Si sono svolte alla fine di marzo le elezioni per il rinnovo del direttivo della Croce bianca fossanese. Alla guida dell’associazione è stato confermato Fabrizio Bergese, che sarà quindi presidente anche per il triennio 2015-2018.

Con il giovane geometra fossanese sono stati eletti Simone Valorso come vicepresidente e segretario e Paola Avena come tesoriere. Consiglieri sono Mattro Carletto, Luca Origlia, Federico Pellegrino e Mario Sarvia; Valter Franco, Giovanni Mana e Laura Manfredi sono stati votati revisori dei conti, mentre compongono il Collegio dei probiviri Lorenzo Braccini, Vincenzo Griva e Anna Mantini. Il direttivo ha nuovamente conferito a Maurizio Borgese l’incarico di direttore sanitario. Tutti i componenti del direttivo, i revisori dei conti e i probiviri svolgeranno la loro funzione in modo gratuito.

“Per me - è il commento di Bergese - è un onore ricevere nuovamente l’incarico di presidente, perché dimostra che il lavoro svolto nel mandato precedente non ha deluso le aspettative dei volontari. Voglio ringraziare i componenti uscenti del Consiglio direttivo per il grande impegno dimostrato durante il loro mandato. La Croce bianca si occcupa di servizio di emergenza e di trasporti di infermi, pazienti dializzati e sangue e organi; si occupa inoltre di assistenza durante eventi sportivi e manifestazioni. Negli ultimi anni la formazione è stata un punto di forza dell’associazione: tramite il gruppo degli istruttori dell’associazione , che ringrazio per il grande impegno, si sono svolti corsi di abilitazione all’uso del defribillatore automatico, corsi di primo soccorso aziendali e corsi di primo soccorso aperti a tutta la cittadinanza. Anticipo che quest’anno si svolgerà la terza edizione della sagra della Croce bianca, prevista per il 12 e 13 giugno; l’obiettivo sarà sempre quello di raccogliere fondi per le iniziative dell’associazione sul territorio. Tutte le iniziative vengono organizzate grazie al contribuito del «5 per mille», alle donazioni dei privati e soprattutto al sostegno delle Fondazioni bancarie delle Casse di risparmio di Fossano, Cuneo e Torino. Auguro buon lavoro a tutti componenti del direttivo, al direttore sanitario, a tutti i volontari e a tutti i dipendenti, ringraziandoli per il grande impegno, la professionalità e l’umanità che dimostrano quotidianamente nello svolgimento del loro compito”.