Sembra marijuana, ma la piantagione è legale

Scoperta nelle campagne di Fossano - Controlli di Carabinieri e Polizia locale: "C'è autorizzazione ministeriale"

Una piantagione molto simile nell’aspetto a quelle di marijuana e appartenente anch’essa alla famiglia della Cannabis, ma con una percentuale tanto modesta del principio attivo Thc da renderne legale la coltivazione, purché non manchi l’autorizzazione ministeriale. L’hanno scoperta, nelle campagne di Fossano, Carabinieri e Polizia locale. Una piccola violazione alla normativa è stata comunque contestata al proprietario che,  “nonostante la regolarità della piantagione, che è autorizzata, aveva omesso di comunicarne la presenza alle Forze dell'ordine locali, come invece prevede la legge”.

La presenza delle piante che assomigliano a quelle di marijuana era stata segnalata alla Polizia locale di Fossano, che ha effettuato il controllo con i Carabinieri del Comando locale la scorsa settimana. La piantagione si trova tra  Fossano e Centallo.

“L’attività svolta - scrivono, in una nota, i Carabinieri -  evidenzia come sia necessaria una continua , preventiva e precisa attività di controllo sul territorio per eliminare qualsiasi condotta o attività che possa, se non debitamente monitorata ed autorizzata,  assumere caratteristiche illecite o criminose”.