Sant’Albano dopo 70 anni riabbraccia un fratello caduto in Germania

Venerdì il rientro della salma di Domenico Carle

Sant’Albano si prepara ad accogliere tra le sue braccia un suo fratello. La salma di  Domenico Carle, soldato del 37° Reggimento altiglieria, nato a Sant’Albano l’11 aprile 1912 e deceduto in prigionia in Germania il 29 aprile del 1945, dopo settant’anni dalla sua morte nei campi di prigionia tedeschi farà ritorno a casa.  

E come per un fratello morto ieri, i famigliari e la comunità tutta potranno rendere omaggio e pregare per lui sulla sua bara. Venerdì 13 novembre alle 18 si aprirà la camera ardente presso la chiesa della Confraternita, alle 20,30 ci sarà il rosario, chiusura della camera ardente alle 22,30. Sabato 14 alle 8,30 riapre la camera ardente, alle 9,30 si formerà il corteo che si sposterà verso il monumento ai caduti per la cerimonia dell’alzabandiera, onore ai caduti e deposizione dell’omaggio floreale con intervento delle autorità. Seguirà alle 10 la messa presso la chiesa parrocchiale, alle 11 la salma in corteo sarà accompagnata al cimitero per la tumulazione.

Articolo su La Fedeltà in edicola mercoledì 11 novembre