Raccolte oltre 6000 confezioni di farmaci per i bisognosi

Grande partecipazione nel Cuneese alla Giornata di raccolta del farmaco

Oltre 6 mila confezioni, 6.287 per la precisione. È questo il bilancio della raccolta di farmaci nella provincia di Cuneo nell’ambito della “XVI Giornata di raccolta del farmaco”, realizzata sabato scorso. Sessantacinque le farmacie coinvolte (cinque in più rispetto all’anno precedente), centinaia di volontari alternatisi nei punti presidiati e migliaia di anonimi donatori che hanno risposto generosamente all’invito a donare un farmaco per chi ne ha bisogno. La carità tiene, registrando in Provincia di Cuneo un incremento di alcuni punti percentuali (+4%), e si impone contro ogni regola o calcolo. In un periodo estremamente difficile, di crisi, di precarietà, di sfiducia diffusa, il tentativo di costruire una mentalità nuova partendo da atti concreti e da opere che educano alla carità cristiana ed alla condivisione, ha riscontrato una notevole risposta. Grazie alle 6.287 scatole raccolte si è coperto almeno il 70% della richiesta da parte dei 40 enti di assistenza, che saranno nei prossimi giorni consegnati agli enti convenzionati. Alla base del gesto la drammatica constatazione che i poveri si ammalano come gli altri, ma si curano 4 volte di meno. “Sappiamo che non possiamo riuscire a soddisfare tutto il bisogno di farmaci - spiegano gli organizzatori - ma sappiamo che possiamo fare qualcosa. Dietro ogni richiesta di farmaci ci sono delle persone, con le loro difficoltà, spesso senza neanche più la forza di chiedere aiuto”.