Corrotti e sfruttatori chiedano perdono

“Se si perde la dimensione del servizio, il potere si trasforma in arroganza e diventa dominio e sopraffazione. (…) È la storia della tratta delle persone, del lavoro schiavo, della povera gente che lavora in nero e con il salario minimo per arricchire i potenti. È la storia dei politici corrotti che vogliono più e più e più!”.