Fossano mette le mani sul Castello

Sempre più vicino il passaggio di proprietà dal Demanio al Comune. Mercoledì scorso a Torino l’ultima firma sul progetto di valorizzazione. Seguirà la ratifica (scontata) in Consiglio. E a settembre l’atto notarile

Presto il Castello degli Acaja diventerà ciò che non è mai stato: una proprietà del Comune di Fossano. L’Amministrazione comunale lo acquisterà dalle mani del Demanio. L’iter burocratico è ormai senza ritorno. Mercoledì scorso, a Torino è arrivata anche la firma sul progetto di valorizzazione, sulla quale era stato raggiunto l’accordo a dicembre. È stata apposta dal sindaco Davide Sordella, dal direttore regionale dell’Agenzia del Demanio e dal segretario regionale del Mibact (il ministero dei Beni culturali). “Ora - dice il sindaco - l’accordo non è più modificabile”. Il trasferimento di proprietà sarà a costo zero per il Comune. Nell’arco di tre anni sono previsti, però, una serie di interventi di valorizzazione che il Comune coprirà con uno stanziamento di 650 mila euro. 

Articolo completo su "La Fedeltà" di mercoledì 11 maggio