Tagliata, il casello dimenticato

Non è tra le opere finanziate nel programma 2014-2018. E manca l’interesse politico a riaprire la questione

Il casello di Tagliata non è stato inserito nel piano finanziario 2014-2018 della Torino-Savona e la sua costruzione pare ormai definitivamente tramontata. La notizia fa riferimento all’esito della riunione del Pre Cipe, il tavolo preparatorio indetto a Roma per la valutazione da parte del ministero del piano degli investimenti delle Società concessionarie delle autostrade. Il presidente Giovanni Quaglia annuncia invece il disco verde per la riapertura del casello di Marene. Potrà essere utilizzato (ma soltanto in ingresso) da chi arriva da Fossano, Savigliano e Saluzzo. L'uscita resterà invece alla Veglia di Cherasco. I lavori dovrebbero essere appaltati a fine anno. La Regione chiede infine il reinserimento nel piano finanziario del casello bis di Carmagnola, per il quale servono 18 milioni di euro. 

Articolo completo su "La Fedeltà" di mercoledì 27 luglio