Mercatino dei piccoli animali: la rivolta degli operatori apre nuove prospettive

Lunedì gli gli amministratori comunali hanno ricevuto una delegazione di operatori del mercatino; al termine dell'incontro Paglialonga ha dichiarato che si sta cercando di trovare una risposta alle richieste degli espositori compatibile con le esigenze tecniche e sanitarie

“Rivogliamo il nostro mercatino dei piccoli animali”. Con questo slogan Vittorio Dentis, hobbista che da una vita frequenta il mercatino di Fossano, domenica 11 settembre ha mobilitato gli operatori del mercatino raccogliendo 200 firme a sostegno di una “Petizione popolare in difesa del mercatino dei piccoli animali del Comune di Fossano”.

Una battaglia che il nostro giornale ha portato avanti sin da subito, consapevole del fatto che l’eccessiva burocratizzazione e i notevoli costi che la normativa ha introdotto con la regolamentazione rischi di disorientare gli operatori, disaffezionandoli e ridimensionando una realtà che il Comune di Fossano dovrebbe valorizzare. Lunedì 19 settembre una delegazione di operatori è stata ricevuta in Municipio. “Abbiamo valutando una serie di proposte - ha riassunto il vice-sindaco Enzo  Paglialonga -; l’obiettivo è di rendere compatibili le richieste degli operatori con le esigenze tecniche e sanitarie; successivamente reincontreremo gli operatori;  puntiamo a far partire le eventuali modifiche dal 1° gennaio”.

 

 L'articolo completo su La Fedeltà di mercoledì 21 settembre