Crf-H1-M-728x90 OK

Abitare la vita, parte la Lectio divina

Organizzata dall’Atrio dei Gentili in collaborazione con l'Ac

Abitare è una delle parole chiave emerse dal Convegno della Chiesa italiana (che si è svolto a Firenze nel novembre dello scorso anno). È anche il tema che il vescovo Piero Delbosco propone alle diocesi di Fossano e Cuneo per l’anno pastorale appena iniziato. È attorno a questa parola che ruota la Lectio divina, organizzata dall’associazione culturale fossanese in collaborazione con l’Azione cattolica diocesana attorno al titolo “Abitare, abitarsi, lasciarsi abitare …del trovar casa e del lasciarla, tra uomini e Dio”.

Il primo dei sette incontri si tiene sabato 15 ottobre (alle 15,30) nel salone Ac/Caritas di via Vescovado 12, a Fossano. A guidare la Lectio è Stella Morra, teologa fossanese, che insegna teologia fondamentale alla pontificia Università Gregoriana di Roma.

Abitare rimanda a “un’immagine centrale della vita umana: da quando gli uomini e le donne hanno smesso di essere nomadi e hanno scelto una certa stabilità di vita e organizzazione - spiega Stella Morra -, l’abitare ha assunto importanza e valore simbolico sempre crescenti, fino al nostro abitare da ‘nuovi nomadi’, sempre in movimento attraverso i non-luoghi degli aeroporti, delle stazioni e dei centri commerciali, sempre alla ricerca di un ritorno a casa, misurati da migrazioni epocali di popoli poveri che cercano un luogo dove vivere, crescere e abitare, appunto, in pace. Come sempre, ci chiediamo se la Parola di Dio ha qualcosa da dirci per questo movimento profondo che ci attraversa e ci inquieta, se può ancora una volta e come sempre diventare ‘lampada per i nostri passi’ in questo andare e fermarsi che tanto può rendere più umano il nostro vivere, quanto lo può segnare di dolore e di paura. Ancora una volta, in ciò che accade, cerchiamo le tracce sottili della grazia”.

Il primo incontro della Lectio si svolge nel salone dell’Ac/Caritas, in via Vescovado 12 a Fossano; tutti i successivi si terranno nei locali del Seminario interdiocesano (in viale Mellano, 1) a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45. La proposta è aperta a tutti e gratuita, nel senso che nulla è richiesto a quanti partecipano, se non lasciarsi mettere in questione dalla Parola di Dio ascoltata, “tradotta” e attualizzata.

Per informazioni sul percorso di quest’anno, per accedere alle trascrizioni e registrazioni delle Lectio degli ultimi sette anni e per conoscere altre novità gli interessati possono visitare il sito web dell'associazione, oppure inviare una mail a atriogentili@gmail.com.

 

Assemblea dei soci e adesioni

Sabato 15 ottobre si tiene inoltre l’Assemblea ordinaria dei soci dell’Atrio dei Gentili che si svolge a partire dalle 16,45 ancora nel salone dell’Ac/Caritas in via Vescovado 12. L’assemblea è occasione per discutere e confrontarsi, per programmare le attività dell’anno, per approvare il conto economico e il bilancio; è aperta a tutti gli amici, soci e simpatizzanti.

Con l’inizio delle attività si apre ufficialmente anche la campagna adesioni 2016-2017; la quota (55 euro) rimane invariata anche quest’anno e si può versare attraverso due modalità: in occasione di incontri promossi dall’associazione oppure sul conto corrente intestato a “L’Atrio dei Gentili” Iban IT 11 W 06170 46320 000001508281, presso la Cassa di risparmio di Fossano - Sede centrale, specificando la causale “Adesione L’Atrio dei Gentili”.