Latte e formaggi: ok all’indicazione di origine

L’Unione europeo ha finalmente accettato la richieasta del nostro Paese; il provvedimento entrerà in vigore fra due mesi

Meglio tardi che mai. L’Unione europea ha dato il via libera alla richiesta italiana di indicare l’origine in etichetta per il latte a lunga conservazione e i prodotti lattiero-caseari. Giovedì scorso sono scaduti i termini entro cui gli Stati membri avrebbero potuto opporre obiezioni.

Il provvedimento era stato annunciato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina a Milano, in occasione della Giornata nazionale del latte italiano, nel maggio scorso. Ma i tempi sono sempre piuttosto lunghi.

 “Un risultato che arriva a seguito delle numerose battaglie portate avanti dalla nostra Organizzazione e che risponde all’esigenza di trasparenza che tutti i consumatori italiani chiedono da tempo” - ha rivendicato da Cernobbio Delia Revelli, presidente di Coldiretti Piemonte.

 

L’articolo completo su La Fedeltà di mercoledì 19 ottobre