Passaggi a livello di via Roata e via San Biagio, il 28 si chiude

Ma una quarantina di famiglie presenta ricorso al Tar

C’è una data per la soppressione dei due passaggi a livello di via San Biagio e via Roata. È quella di venerdì 28 ottobre. Entro quel giorno, Rfi dovrà provvedere alla rimozione della segnaletica esistente e in contraddizione con la chiusura. Resterà aperto, invece, quello di Lucento perché – dice il sindaco Giuseppe Chiavassa “Rfi non ha realizzato opere compensative”. Per una quarantina di famiglie, opera compensativa non lo è nemmeno il cavalcavia sulla strada provinciale 318, “perché strada pericolosa e inadatta per ciclisti e pedoni“. Di conseguenza – è la loro tesi - anche la barriera di via Roata non doveva essere soppressa. E per questo hanno presentato ricorso al Tar contro i provvedimenti di chiusura.

Articolo completo su "La Fedeltà" di mercoledì 26 ottobre