Crf-H1-M-728x90 OK

“Le jumeaux”, due gemelli per uno spettacolo

Intervista a Davide e Mauro Borra che racconteranno, al teatro "I portici", la loro esperienza di artisti di strada

Forse non tutti lo sanno perché la somiglianza fisica è davvero forte: Davide Borra, il noto musicista della Kachupa Folk Band, ha un gemello, Mauro. E ad accomunarli c’è, oltre all’aspetto, la passione per la musica, il teatro e l’arte di strada. Proprio il sogno di essere artisti di strada spinse i due, quando erano adolescenti, a partirsene con la loro fisarmonica per un tour che li portò fino a Parigi. Questa straordinaria esperienza rivive ne “Les jumeaux”, spettacolo di Daniele Ronco in cui Davide e Mauro recitano fianco a fianco: fra i vari teatri italiani che lo ospitano, dal Piemonte alla Sicilia, ci sono “I portici” di Fossano (l’appuntamento è per le 21 di venerdì 11 novembre, ingresso a 10 euro).

Mentre Davide diventava un musicista della Kachupa, band che tra l’altro è apparsa anche sulle reti televisive nazionali, Mauro, pur laureandosi in Lettere e intraprendendo la carriera di insegnante, non abbandonava il mondo dell’arte: a lui si deve la creazione, a Cumiana, di una compagnia teatrale che ha coinvolto numerosi giovani.

“La Fedeltà” ha intervistato Davide e Mauro separatamente. Per conoscere tutti i segreti dell’essere gemelli. Anzi, dell’essere gemelli “affratellati” (anche) dalla passione per l’arte di strada. Leggete le loro risposte su "la Fedeltà" in edicola a partire da domani (mercoledì 9 novembre).