Crf-H1-M-728x90 OK

“Erano già scalzi per rubare nelle case”

Operazione dei Carabinieri nelle campagne tra Fossano e Bene Vagienna: denunciati due albanesi

Sono stati fermati con arnesi da scasso. Ed erano già scalzi, evidentemente per non farsi sentire dai proprietari delle case che avrebbero ripulito. Due albanesi - entrambi di 36 anni, da poco in Italia e senza fissa dimora - sono stati denunciati dai carabinieri, che li hanno  sorpresi nella notte fra il 18 e il 19 novembre scorso, nelle campagne tra Fossano e Bene Vagienna.

“Erano le 4 di notte - si legge in una nota della Compagnia di Fossano - quando una pattuglia della stazione di Trinità, impegnata in un servizio di perlustrazione nelle zone maggiormente colpite dai furti in abitazione tra Fossano e Bene Vagienna, ha incrociato, al buio, una Mercedes classe A con a bordo tre persone”. Non appena è stato intimato l’alt, “i tre hanno fermato la macchina in mezzo alla strada, fuggendo a piedi nelle campagne circostanti. Ne è nato un breve inseguimento, al termine del quale i militari sono riusciti a fermare, non senza fatica, due individui, mentre il terzo si è dileguato nei campi”.

A bordo dell’auto, i carabinieri hanno trovato - oltre piedi di porco, guanti in lattice, grossi cacciavite e torce elettriche - “alcuni coltelli a serramanico di genere proibito”. È così scattata la denuncia per detenzione di armi improprie, che si aggiunge a quella di porto abusivo di strumenti da scasso.

Le indagini dei carabinieri continuano.