Acceso a Cervere l’albero della vita

Addobbato con venti fiocchi, tanti quanti sono stati i nati dell'anno

Da alcuni giorni la suggestione del Natale si è accesa su Cervere con l’inaugurazione del bellissimo albero di Natale addobbato con 20 fiocchi d’oro, tanti quanti sono i nati nel 2016 a Cervere. 

Ogni fiocco è simbolo di nascita, di gioia, di festa, è un nuovo arrivato con cui addobbiamo il nostro albero di Natale, simbolo della vita che assume significato particolare proprio durante questo avvicinamento alla festa santa di fine anno” dice il sindaco Corrado Marchisio, orgogliosissimo di questa usanza cerverese. 

E se la presenza del maestoso albero in piazza Umberto annuncia l’imminente nascita di Gesù Bambino, sicuramente il ritorno della rappresentazione del Presepe vivente che la sera di venerdì 23 dicembre, a partire dalle 21, animerà tutto il centro storico, sarà l’occasione migliore per immergersi completamente in questa atmosfera per un dolce scambio di auguri. Dopo il successo della prima edizione il Gruppo insieme giocando, con la collaborazione della Pro loco e del Gruppo alpini, ha deciso di riproporre il Presepe vivente in un’area più estesa che arriverà fino alla casetta degli Alpini. Gli organizzatori invitano i cittadini volenterosi a offrire la loro disponibilità per montare l’allestimento che si terrà nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 dicembre. Basta presentarsi e... lavorare in compagnia per un progetto comune che allieterà tutta Cervere.

Il programma in dettaglio sul prossimo numero in uscita mercoledì 21 dicembre.