Parcheggio sotterraneo, il 28 dicembre si firma

Il 28 dicembre, davanti al notaio Ivo Grosso di Cuneo, si chiuderà una vicenda che ha attraversato gli ultimi 25 anni della vita fossanese. Il rogito notarile sancirà, infatti, la cessazione anticipata del diritto di superficie 90ennale sul parcheggio sotterraneo, oggi in capo a Umbria mobilità. Da quel momento la piena proprietà dell’immobile passerà al Comune

Stavolta è fatta. C’è anche la data. Il 28 dicembre, mercoledì, davanti al notaio Ivo Grosso di Cuneo verrà firmato l’accordo tra Comune di Fossano e Umbria mobilità sul parcheggio sotterraneo di piazza Vittorio Veneto. Sancirà la risoluzione consensuale della convenzione del 1996 e la cessazione anticipata del diritto di superficie novantennale, oggi in capo a Umbria mobilità. Vorrà dire che il Comune acquisirà la piena proprietà dei due piani interrati e la responsabilità diretta sulla loro gestione. L’annuncio era nell’aria, la conferma è arrivata dal Consiglio comunale di martedì 20 dicembre che ha dato mandato alla Giunta a chiudere l’accordo. “È un passo storico - ha commentato il sindaco Sordella -, l’inizio di una nuova pagina per la città. Ma è soltanto l’inizio di un percorso. Poi bisognerà mettere in campo una serie di azioni che non saranno facili, né veloci. Dovremo fare degli investimenti, definire le modalità di gestione. Ma qui oggi mettiamo un primo mattone importante nella direzione giusta”.

Il prezzo della cessazione anticipata non è il frutto di una trattativa con Umbria mobilità, ma è stato fissato con perizie di esperti e non è modificabile. Ammonta a 443.500 euro. Umbria mobilità è d’accordo. Questa volta non ci dovrebbero essere sorprese. “Tolgo il cauto, sono ottimista” ha concluso il sindaco rispondendo ai dubbi di alcuni consiglieri. “Il 28 la chiudiamo”. Il via libera del Consiglio è arrivato con voto unanime.