La Granda di Capaldo pioniera nell’Agricoltura simbiotica

Presentato a Genola, in un incontro pubblico, l’antico sistema di coltivazione che arricchisce il terreno ottimizzando le proprietà dei microrganismi

È tutta una questione di alleanze. Lo ha spiegato l’agronomo Stefano Cattapan durante l’incontro promosso a metà dicembre dall’associazione La Granda, a Genola. “La pianta - ha spiegato - cerca delle alleanze nel terreno, delle simbiosi (di qui «agricoltura simbiotica») con il mondo microbico: rilascia delle sostanze per ottenerne altre. Noi umani abbiamo bisogno delle stesse sostanze, dei microrganismi. Pertanto anche noi dobbiamo stabilire delle alleanze con la pianta perché essa assorba sostanze e le ceda a noi attraverso il cibo”.

Affascinante.

La Granda ha deciso di stabilire questa “alleanza” con il mondo vegetale promuovendo l’agricoltura simbiotica, un’intuizione che ha colto nel segno. Ora l’agricoltura simbiotica è la nuova frontiera a livello internazionale.

 

Il servizio completo su La fedeltà di mercoledì 4 gennaio 2017