Morozzo-Sant’Albano: una petizione per mettere la strada in sicurezza

Banchetti organizzati dai sindaci Mauro Fissore e Giorgio Bozzano nelle piazze dei due Comuni

Ogni giorno è percorsa da un migliaio di veicoli, tra cui molti mezzi pesanti e altrettanti agricoli, costretti a destreggiarsi su una strettissima carreggiata “parametrata al tempo in cui transitavano i cavalli e le carrozze” spiega il sindaco di Morozzo Mauro Fissore. È la Provinciale 43, strada che collega il Comune famoso per la Fiera del cappone con Sant’Albano Stura, attraversando il territorio di Consovero.

Un tracciato di 8,5 km senza segnaletica di mezzeria, date le ridotte dimensioni della strada, senza paracarri né banchine. Assenti anche segnali di limite massimo di velocità o di divieto di sorpasso. 

Criticità e pericoli più volte sottoposti in Provincia, senza però ottenere risposte. È così che il sindaco di Morozzo, Mauro Fissore, e quello di Sant’Albano, Giorgio Bozzano, hanno deciso di lanciare una raccolta firme che sarà sottoposta ai cittadini nei prossimi mesi. Nelle piazze dei due Comuni, nelle prossime domeniche e nei giorni di mercato ci saranno dei banchetti dove i cittadini potranno firmare per chiedere la messa in sicurezza della strada provinciale. 

Articolo su La Fedeltà in edicola mercoledì 11 gennaio