Una sigaretta accesa mentre si addormenta procura gravi ustioni a un anziano di Monsola

L'uomo salvato dai figli. L'incidente in una cascina in borgata La Prata 

Sono gravi le condizioni dell'anziano di La Prata in frazione Monsola, soccorso nella serata di ieri (domenica 15 gennaio) per ustioni. 

Un mozzicone di sigaretta acceso caduto sul materasso sarebbe la causa dell'incendio. L'uomo si sarebbe addormentato con la sigaretta accesa tra le labbra, da qui il propagarsi dell'incendio che gli avrebbero procurato gravi ustioni.

La vittima un agricoltore in pensione è stato salvato dai figli, a loro volta trasportati all'ospedale di Savigliano per un principio di intossicazione da monossido di carbonio. Le loro condizioni non sono gravi.

Erano circa le 21,30. I figli richiamati dall'odore acre del fumo trovano l'anziano padre, già in precarie condizioni di salute, circondato dalle fiamme. Prezioso il loro repentino intervento. Lo estraggono dalle fiamme e domano l'incendio. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i Vigili del fuoco volontari di Busca e Saluzzo, i Carabinieri della radiomobile di Savigliano e della Stazione di Villafalletto e l'equipe medica del 118. 

L'uomo, trasportato all'ospedale di Savigliano, viene trasferito d'urgenza con l'elisoccorso al Cto di Torino.