Cuneo, fatta “brillare” una borsa sospetta

Abbandonata in corso Nizza: c'era il timore che al suo interno vi fosse dell'esplosivo

Una borsa abbandonata in corso Nizza, nel centro di Cuneo; il timore che, al suo interno, vi fosse dell'esplosivo. Sono così intervenuti, secondo il protocollo previsto per casi come questo, gli artificieri della Polizia di stato, che l'hanno fatta "brillare" servendosi di un cannone che "spara" un getto d'acqua ad altissima pressione e fa aprire il contenitore sospetto neutralizzando l'eventuale materiale pericoloso. C'erano solo degli "effetti personali", innocui.

È successo nella mattinata di oggi (martedì). La borsa è stata notata da alcuni agenti della Polizia di Stato, che abitualmente effettuano controlli a piedi nel centro del capoluogo. Non è stato possibile risalire al proprietario: si è così deciso di richiedere l'intervento degli artificieri, che hanno utilizzato il cannone ad acqua, lo strumento di cui si servono comunemente per contenitori all'interno dei quali si teme la presenza di esplosivo.

Gli agenti della Volante e delle Unità operative di primo intervento hanno isolato la zona. L'allarme è rientrato in poche ore.