Intervista a Mino Taricco, a cui Sant’Albano conferisce il Premio fuori le mura 2017

Gli sarà consegnato domenica mattina nella sala del Consiglio, nell'ambito della Fëra ed Sant'Alban

Da anni (quasi) regolarmente è presente all’inaugurazione della Fëra ed Sant’Alban perché, anche se, dopo 31 anni di residenza, nel 2014 si è trasferito a Manta, Sant’Albano è un paese a cui resta affezionato e che porta sempre nel cuore. Domenica l’Amministrazione comunale gli conferirà ilPremio fuori le mura“quale tangibile segno per la sua prestigiosa carriera politica che l’ha condotto al Parlamento italiano e che rappresenta per tutta la nostra comunità un motivo di grande onore e prestigio e perché nel tempo resti il riconoscimento dell’Amministrazione comunale, quale testimonianza di benemerenza”. Naturalmente parliamo di Mino Taricco. Lo  abbiamo contattato per un’intervista prima del “grande giorno” a cui ha aderito con grande disponibilità, nonostante i suoi molteplici impegni. "

Tarocco: "È un onore straordinario, e quando mi è stato comunicato, ho provato una sincera gioia. In questi anni ho ricevuto molti riconoscimenti, che sono comunque sempre un dono grandissimo, che mi spinge continuamente a mettermi in discussione e a spronarmi ad un impegno sempre maggiore, ma a casa tua, e Sant’Albano per me lo è, è una cosa diversa, un’emozione assolutamente unica di cui sono veramente commosso e grato".

L'intervista è su La Fedeltà in edicola mercoledì 8 marzo