Arriva la Polfer nella “vecchia” stazione

Progetto delle Ferrovie dello stato da 300mila euro: gli agenti saranno collocati al piano terra, oggi inutilizzato

Un posto operativo della Polfer nella "vecchia" stazione ferroviaria di Fossano (nella foto d'archivio). La notizia, di cui si parla da mesi, è stata confermata dalle Ferrovie dello Stato, che hanno presentato un progetto da 300mila euro per l'allestimento dei locali dov'è attesa una decina di agenti. 

Dopo la costruzione del Movicentro a pochi passi dalle strutture della vecchia stazione, molti spazi all’interno di quest’ultima non sono più utilizzati. Al piano terra erano presenti sala d’attesa, biglietteria e bar - tutti servizi trasferiti al Movicentro -, mentre al primo piano si trovavano alloggi, ora vuoti, per il personale delle Ferrovie dello Stato. Terminati i lavori, che dovrebbero iniziare alla metà di quest'anno e concludersi all'inizio del 2018, il piano terra - tutto destinato alla Polfer -ospiterà uffici, sala d’attesa, corpo di guardia, spogliatoi, ufficio di Polizia giudiziaria, Unità operativa, servizi igienici e cella per i fermati, mentre al primo piano - oltre alla foresteria con camere e servizi igienici per gli agenti - si ricaveranno spazi da assegnare alle associazioni locali tramite bando.

L'arrivo della Polfer è richiesto da tempo anche per la sicurezza di chi frequenta la stazione. Nei giorni scorsi, alla fermata di Fossano un viaggiatore è corso giù dal treno per sfuggire a tre 19enni che lo avevano aggredito per rubargli il portafogli.

Tutti i dettagli su "la Fedeltà" in edicola.