Masca teatrale riporta in scena “Senza rossetto”

Mercoledì 19 aprile, alle 21, ai Battuti bianchi lo spettacolo che raccontala prima volta del voto alle donne; una piéce scritta da Antonio Martorello in occasione del 70° anniversario di un evento che ha cambiato l’Italia e dato voce alle donne

Mercoledì 19 aprile, alle 21, ai Battuti bianchi, torna in scena “Senza rossetto”, lo spettacolo che racconta la 1ª volta del voto alle donne voluto dalla Commissione pari opportunità in occasione del 70° anniversario di un evento che ha cambiato l’Italia e dato voce alle donne. Il titolo “Senza rossetto” si riferisce al fatto che le donne, nonostante le battaglie che avevano compiuto per ottenere questo diritto, erano considerate - dai partiti, dalle istituzioni e dagli stessi mass media - impreparate all’evento. Il giorno precedente le elezioni i giornali si sprecarono nel dare consigli al “popolo femminile” che si sarebbe recato per la prima volta alle urne: tra l’altro consigliarono, appunto, di “non mettere il rossetto” per evitare di rendere nulla la scheda.  Le donne dimostrarono grande senso civico e politico e si recarono in massa a votare, entusiaste di questo nuovo spiraglio che si stava loro aprendo. Lo spettacolo sarà offerto gratuitamente dalla compagnia Masca teatrale alla città per far riflettere sul cammino che ha portato le donne alla conquista di diritti che ora ci sembrano elementari e scontati. Ingresso libero - prenotazione obbligatoria: 340.6018234.

 L'articolo su la fedeltà di mercoledì 12 e 19 febbraio