Cussanio, domenica appuntamento per mamme, papà e bambini

Un calendario ricco di incontri, pellegrinaggi, eventi...

Il Santuario di Cussanio propone un calendario ricco di attività in questo maggio 2017, che segna anche l’inizio del cammino verso il cinquecentenario delle apparizioni. Giovedì 11 e 18 maggio, alle 21 in Santuario, sono in programma due incontri su “I vangeli: verità o favola?” con il biblista albese don Pierluigi Voghera: si tratta di due lezioni che cercheranno di rispondere ad alcune domande fondamentali sui vangeli: perché, quando, come... sono stati scritti? Qual è la loro affidabilità storica?

Domenica 14 maggio c’è la tradizionale benedizione dei bambini e delle famiglie, quest’anno ribattezzata “Mamme, papà e bambini”. Appuntamento al Santuario per le ore 15.

Nel week end si tengono inoltre i pellegrinaggi di dieci parrocchie. Si raccomanda di percorrere preferibilmente l’itinerario lungo strada della Bossola - Madonna dei Campi (quest’ultima verrà presto ribattezzata via di Bartolomeo, in onore del povero bovaro destinatario delle apparizioni mariane avvenute nel 1521). Il calendario prevede sabato 13 maggio, alle 19, il pellegrinaggio della parrocchia di San Bernardo, alle 21 Cattedrale e San Filippo. Domenica 14 maggio: alle 9,30 Grinzano, Cervere e Montarossa; alle 11 Bricco, Roreto, Veglia e Cappellazzo.

Ricordiamo inoltre che durante il mese di maggio, ogni giovedì, c’è il pellegrinaggio in pullman a Cussanio promosso dal Cif fossanese e rivolto in modo particolare alle persone più anziane o chi comunque non possiede mezzi propri per recarsi al Santuario dedicato a Maria, Madre della divina Provvidenza: prossimi appuntamenti nei giorni 11, 18 e 25 maggio.

Mostra di primavera

In questo mese di maggio i locali del Santuario di Cussanio ospitano anche la Mostra di primavera, organizzata dal Centro missionario diocesano di Fossano. È aperta le domeniche e i giorni festivi di maggio con orario: mattino dalle 9 alle 12 e pomeriggio dalle 14,30 alle 19. “Invitiamo tutti a visitare la mostra - è l’appello dei promotori -, contribuendo così alla costruzione del Centro giovanile che don Giovanni Nota, prete fossanese ‘fidei donum’, sta realizzando a Rawson, in Argentina”.