Ponte crollato, otto avvisi di garanzia

Inviati a esecutori e collaudatori dell'opera. I nomi dei destinatari non sono ancora stati resi noti  

Sono otto gli avvisi di garanzia per il crollo del cavalcavia di Fossano. Sono stati inviati dalla Procura di Cuneo in seguito agli accertamenti tecnici irripetibili svolti dal consulente tecnico Luca Giordano. I nomi dei destinatari non sono ancora stati resi noti. Al momento si sa soltanto che non sono progettisti ma esecutori e collaudatori dell'opera. L'inchiesta, in carico al sostituto procuratore Pier Attilio Stea, è tuttora in corso e proseguirà con ulteriori verifiche dopo lo spostamento del viadotto nell'area attigua al cimitero di Fossano. L'ipotesi di reato è di disastro colposo.