San Sebastiano rotto: ora c’è la fognatura ma è troppo lontana

Alcuni residenti di via Monte Pasubio e via Saluzzo devono farsi carico di consistenti costi di allacciamento. Spunta l’ipotesi di un Consorzio di utenti

Aspettavano le fognature da decenni e hanno gioito quando hanno saputo che, finalmente, sarebbero state costruite. Oggi, però, all’indomani dell’ultimazione dei lavori (eseguita a spese di Alpi acque, con un investimento di 165 mila euro), una ventina di residenti di San Sebastiano rotto è sul piede di guerra dopo aver avuto un’amara sorpresa: la condotta, infatti, è stata realizzata soltanto su un tratto di via Monte Pasubio e alcuni di quanti si devono allacciare - un obbligo di legge che vale per tutti coloro che abitano nel raggio di 100 metri - si vede costretto a sborsare una somma non indifferente per colmare la distanza dal proprio scarico al pozzetto della fognatura.

Articolo completo su "La Fedeltà" di mercoledì 24 maggio