Scuole Superiori, crescono i promossi a Fossano

Tre su quattro (il 74,9%) sono gli studenti promossi all’anno successivo, con una crescita di quasi due punti percentuale rispetto al 2016, e sei punti meglio del dato nazionale (69,1%). Stabile il numero dei bocciati. Quasi un terzo dei promossi ha una media uguale o superiore all’otto.

Promossi in crescita, bocciati sostanzialmente stabili, in calo quanti hanno riportato una “sospensione nel giudizio” e dovranno recuperare prima di rientrare a scuola a settembre; quasi un terzo dei promossi ha una media uguale o superiore all’otto.

È il dato che fotografa l’esito agli scrutini di fine anno per i 2.079 studenti che hanno frequentato le classi dalla prima alla quarta dei tre istituti superiori di Fossano. In attesa della Maturità, con gli studenti impegnati in questi giorni nelle prove orali, si tratta di risultati decisamente positivi per la scuola Superiore fossanese. I dati regionali e nazionali permettono raffronti interessanti, anche se, occorre chiarirlo, si tratta di numeri relativi al 2016 (i risultati dell’anno in corso vengono solitamente resi noti ad agosto-settembre, dopo la conclusione della Maturità).

Tre su quattro sono gli studenti promossi all’anno successivo, in percentuale il 74,9%, con una crescita di quasi due punti rispetto al 73% registrato lo scorso anno nelle scuole fossanesi. Sei punti meglio del dato complessivo nazionale (69,1%), sette rispetto al Piemonte (dove i promossi sono il 68%). Contemporaneamente diminuiscono gli studenti con “giudizio sospeso” (dal 20,7% del 2016 al 18,6% di quest’anno); e anche in questo caso si tratta di dati migliori rispetto all’Italia (23,2%) e al Piemonte (24,2%). In termini assoluti sono 386 gli studenti iscritti alle scuole fossanesi per i quali si profila un’estate di ripassi in una o più materie.

Stabili invece i bocciati: sono 135, cioè il 6,5% (nel 2016 erano il 6,3%), confermando la diminuzione in atto da alcuni anni (nel 2010, tanto per fare un esempio, raggiungevano il 10%). Il confronto con il Piemonte (7,8) e con l’Italia (7,7) è ancora a vantaggio delle nostre scuole.

Su La Fedeltà del 28 giugno tutti i nomi di chi ha la media dall'otto in su e le fotografie dei 62 che hanno la media del 9.