Giulia sempre più vicina a Capo Nord

Continua l'avventura della fossanese che è partita da Como, in bicicletta, per l'estremo lembo dell'Europa

La meta non è più così lontana. È previsto fra il 28 e il 29 luglio l’arrivo a Capo Nord di Giulia Dogliani, la 33enne fossanese che si è lanciata nell’impresa di raggiungere uno degli estremi lembi dell’Europa a bordo della sua bicicletta, partendo da Como.

A Como Giulia vive per lavoro, impiegata in un team di motociclismo, il Gresini racing: proprio per questo la partenza è avvenuta - lo scorso 5 luglio - nella città lombarda, e non a Fossano. La tabella di marcia prevedeva un viaggio di 4mila chilometri da “spalmare” su 23 giorni. 

La sua avventura in sella alla bicicletta, la fossanese la sta raccontando su una  pagina Facebook. “Giulia Rambo verso North Cape” è un dettagliato resoconto dell’impresa, dove compaiono le impressioni di Giulia con quel tono scherzoso che è nel suo stile, le immagini dei meravigliosi paesaggi incontrati e ovviamente i commenti e i “like” dei numerosi suoi sostenitori.

“Sta andando tutto bene - racconta Giulia a “la Fedeltà” -. È dura: ci sono il vento e la pioggia che mi mettono alla prova, e a volte sbaglio strada. Ma sono felice, sto vivendo il mio sogno: anche gli imprevisti, se riesco, li affronto con il sorriso. Ci sono due persone fantastiche insieme a me, che mi aiutano moltissimo: ci avviciniamo alla meta e il morale è sempre alto”.

Le due persone con lei - che la seguono a bordo di un furgone - sono il papà Aldo e l’amica Simona. L’idea stessa del viaggio è nata dal desiderio di replicare quanto il papà aveva fatto 45 anni prima, partito anche lui alla volta di Capo Nord lungo un viaggio che ha descritto tenendo un diario. La differenza sta nel fatto che Aldo viaggiò su un mezzo a motore, mentre Giulia ha deciso di contare solo sui suoi muscoli, abituata a praticare sport duri, soprattutto in alta montagna.