Grande festa per Gabriele, “rinato” dopo un grave incidente

Per tre mesi gli amici provenienti da diversi paesi si sono ritrovati a pregare per lui in chiesa a Mellea; l'incidente in motorino è avvenuto sabato 27 maggio in via Rubatera, fra Maddalena e Murazzo 

Tre mesi fa l’incidente in motorino. Un gravissimo incidente. Era un sabato pomeriggio; Gabriele, 16 anni, studente all’Istituto Vallauri, stava viaggiando con altri tre amici in via Rubatera, da Maddalene verso Murazzo. Il motorino, a causa dell’asfalto sconnesso, uscì di strada e finì in un fossato; Gabriele picchiò violentemente  contro un ponte e venne sbalzato contro un muretto. “Quando lo vidi pensai al peggio - racconta il papà Maurizio Forneris -; non dava segni di vita. Anche i medici non lasciarono speranze. La risonanza magnetica era molto negativa”.

Sin dal tardo pomeriggio di  sabato 27 maggio partì il tam-tam fra gli amici di Gabriele: “Troviamoci in chiesa a pregare per Gabriele”.

Il parroco di Mellea don Giovanni Quaranta e il diacono Gianpiero Pettiti raccolsero  immediatamente la richiesta: sabato sera si tenne la prima di una lunga serie di incontri che dal giorno della tragedia hanno caratterizzato questo percorso.

 

 

L’articolo completo su La Fedeltà di mercoledì 23 agosto 2017