Convegno su Botero a 400 anni dalla morte

Si è svolto domenica a Bene Vagienna - Nella stessa giornata visite ai monumenti della città 

Un convegno dedicato a lui, con nomi illustri dell’Università italiana come Massimo Firpo. La scorsa domenica, a palazzo dei Nobili Bene Vagienna ha così celebrato il suo figlio più noto, il filosofo Giovanni Botero - autore della “Ragion di stato” - dalla cui morte si contano, in questo 2017, 400 anni. Per l’evento l’associazione culturale “Amici di Bene” ha organizzato uno speciale annullo filatelico. 

Considerato l’antimachiavellico per antonomasia, Botero merita di essere ricordato per la sua curiosità verso le altre culture, che gli ha permesso di accostarsi a civiltà altrimenti incomprensibili per il mondo occidentale. Durante il convegno, sono stati indagati numerosi aspetti della figura di Botero.

Sempre domenica - giornata dedicata ai Comuni con la “Bandiera arancione”, riconoscimento che Bene Vagienna ha ottenuto - sono state proposte visite guidate ai monumenti della città. Il centro storico ha inoltre accolto “Augusta antiquaria”, mercatino dell’antiquariato.