Crf-H1-M-728x90 OK

Torna a Fossano il busto del santo patrono

L'opera, in argento, è stata restaurata a Venaria: al suo interno ci sono le reliquie del religioso

Bentornato, patrono. Nella mattinata di oggi (giovedì 12 ottobre), è stato portato nel Duomo di Fossano il busto - in argento - di San Giovenale, al cui interno si trovano le reliquie del religioso.

La momentanea lontananza era dovuta alla necessità di un restauro. Restauro che è stato eseguito nel Laboratorio dei metalli del Centro di conservazione e restauro di Venaria, sotto la direzione del professor Marco Demmelbauer. 

Ad accogliere il busto in Cattedrale c’erano - oltre al padrone di casa, don Piero Ricciardi - rappresentanti degli enti che si sono impegnati per rendere possibile il restauro (la Fondazione Crf che lo ha finanziato, la Compagnia di San Giovenale e la Diocesi di Fossano e Cuneo). L’opera risale a 600 anni fa, quando il principe Ludovico d’Acaja, devoto di San Giovenale, commissionò all’orafo Severino Dorerio la realizzazione del busto.