“Ecco come funzionano le nuove telecamere”

Bene Vagienna: lungo le strade d'accesso alla città ci sono i "varchi", capaci di leggere anche le targhe

Il nuovo sistema di videosorveglianza è attivo da mesi, ma è stato presentato soltanto in questi giorni a casa Ravera. Lungo le strade d'accesso a Bene Vagienna - via Carrù, via Trinità, via Fossano, via Narzole e via Lequio Tanaro - ci sono cinque coppie di occhi elettronici, costituite dalle "telecamere di contesto" e dai potenti "varchi" che possono leggere anche le targhe dei veicoli.

Il Comune di Bene Vagienna, che in questo progetto ha investito circa 22.500 euro, punta così a migliorare la sicurezza scoraggiando i tentativi di furto e a proteggere l'ambiente contrastando l'abbandono di rifiuti. Il nuovo sistema di videosorveglianza, che registra automaticamente le targhe, permette inoltre l'applicazione di "black list", che consentono all'operatore di sapere immediatamente se stanno transitando veicoli rubati o ritenuti sospetti. Le immagini registrate vengono inviate nella sede della Polizia locale, ma possono essere visionate anche dalle altre Forze dell'ordine.

I nuovi occhi elettronici permettono anche di scoprire quanti veicoli al giorno entrano ed escono da Bene Vagienna. I "passaggi" sono circa 12mila; le strade con più traffico sono via Fossano e via Narzole.