Scoperchiati i tetti di 13 tombe al cimitero di Levaldigi

Il furto di rame avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì

Hanno colpito indistrurbati nella notte tra giovedì e venerdì al cimitero di Levaldigi scoperchiando 13 cappelle private per asportare la copertura di rame. Hanno rubato anche alcuni attrezzi lasciati da un’impresa edile che in questi giorni sta lavorando al cimitero.

Un furto che lascia i levaldigesi con l’amaro in bocca e tanta tristezza, ma anche rabbia, perché vede profanare un luogo di pace e sacro, purtroppo non per la prima volta.