“No ad un Natale con vetrine buie”

Gruppo di commercianti adotta negozio chiuso e lo arreda per le festività

Poteva diventare una parentesi di buio fra le vetrine illuminate di via Roma durante il periodo natalizio. Non è stato così. I locali del negozio chiuso sono stati “adottati” da altri commercianti, che li hanno addobbati per le festività.

Succede a Fossano. Lo spazio che rischiava di starsene scuro e spoglio è l’ex negozio fossanese di ViaMaestra, chiuso da tempo: lo scorso 4 agosto, il tribunale di Cuneo ha emanato la sentenza di fallimento dello Studio D&D, l’azienda di Dario Petitti e Ombretta Rossi proprietari appunto della catena di negozi ViaMaestra. 

“Per amore della mia città e volendo dimostrare che Fossano è dedita al commercio ed è meta per acquisti natalizi e non sono, non potevo immaginare che il Natale trascorresse con un’altra attività cessata e una vetrina spenta - racconta Bruno Castelli, titolare dei punti vendita “Get Store” presenti nella stessa via Roma -. Con questo spirito ho assunto i costi per l’affitto del locale e ho coinvolto parenti e colleghi per concretizzare la mia idea”.

Idea a cui è stato dato un nome, “Natale senza il buio”. Come si è concretizzata? Con la trasformazione del negozio finora vuoto in un bel salotto luminoso, uno spazio raffinato e familiare al tempo stesso.

Servizio completo su "la Fedeltà" in edicola a parte da mercoledì 6 dicembre