Fugge per sottrarsi al controllo dei vigili

Richiedente asilo faceva accattonaggio a Fossano - Due agenti di Polizia locale con lievi escoriazioni

Ha cercato di sfuggire agli agenti della Polizia locale che volevano controllare i suoi documenti. E, per riuscire a fermarlo, due dei vigili impegnati nell’inseguimento hanno riportato lievi escoriazioni, giudicate guaribili in cinque giorni.

Questo, in estrema sintesi, quanto è successo nella mattinata di oggi (9 febbraio) davanti a una scuola, a Fossano in via Garibaldi, dove un richiedente asilo - ospite nel vicino comune di Trinità - chiedeva l’elemosina. Quando una vigilessa si è avvicinata per farsi mostrare i documenti, l’uomo è fuggito: sono intervenute due pattuglie, che sono infine riuscite a bloccarlo in via San Giuseppe e portarlo al Comando. Qui il richiedente asilo si è calmato e ha finalmente mostrato i documenti.

Spiega Michele Mignacca, assessore alla Sicurezza: “Quando ci sono dei questuanti davanti alle scuole vengono controllati, come ho chiesto di fare alla Polizia locale. L’uomo fermato era già stato sorpreso una volta a chiedere l’elemosina, sebbene, essendo inserito in un programma per i richiedenti asilo, non lo possa fare: forse proprio per il timore di perdere il suo status, si è dato alla fuga alla vista della vigilessa”.

La vicenda, Mignacca l’ha raccontata anche su Facebook. “Al netto dell’episodio - si legge nel post firmato dall’assessore -, vorrei ringraziare di cuore la nostra Polizia locale per l’importante lavoro di controllo e augurare ai nostri agenti una pronta guarigione. La Polizia locale di Fossano non si gira mai dall’altra parte”.

Nella foto d'archivio, la Polizia locale impegnata in un controllo