“Cuneo? Una piazza che ci interessa molto”

Interviene il direttore dell'Ente del turismo egiziano per la nuova rotta da Levaldigi a Marsa Alam

L’Egitto prevede una massiccia crescita turistica. E il territorio di Cuneo può dare il suo contributo di visitatori, attraverso l’aeroporto “Alpi del mare” di Levaldigi che sta per attivare il collegamento con Marsa Alam.
Questo, in estrema sintesi, ciò che è emerso dall’incontro che si svolto nella serata dello scorso 14 marzo, a Fossano nei locali di palazzo Righini.

Le nuove rotte
Si volerà da Levaldigi a Marsa Alam a partire dal prossimo 26 marzo, ogni lunedì. 
“È una novità assoluta per lo scalo cuneese, che per la prima volta viene collegato alla destinazione più esclusiva del Mar Rosso in Egitto”, hanno detto da “L’Alpi del mare”.
L’aeroporto della Granda, sempre nei prossimi mesi, proporrà altre mete che vengono abitualmente scelte da numerosi turisti: sono Mallorca, Creta e Roddi che, insieme a Marsa Alam, rappresentano l’offerta attivata dallo scalo attraverso la collaborazione con “Tui Italia”, una delle realtà più importanti nel settore dei viaggi.

“L’Egitto è sicuro”
All’incontro a palazzo Righini è intervenuto Emad Abdalla, il direttore dell’Ente del turismo egiziano il cui ufficio si trova a Roma. “Cuneo è una piazza importante che ci interessa molto - ha detto -. L’Egitto si sta riprendendo ed è un paese sicuro: l’anno scorso abbiamo avuto 8 milioni di turisti, per quest’anno ne sono attesi 12”. Abdalla ha poi sottolineato la possibilità, per chi sceglie lo scalo cuneese, di raggiungere  l’Egitto in breve tempo. 
Per l’aeroporto di Levaldigi era presente il direttore generale, Anna Milanese. “I passeggeri - ha commentato - ci chiedono mete esotiche: Marsa Alam la inseguivamo da tempo, aver ottenuto questo collegamento è un grande orgoglio”.
A rappresentare Tui Italia c’erano Quirino Falessi, direttore commerciale, ed Enrico Guglielmone, responsabile per il Piemonte, che hanno presentato le varie formule disponibili per quanti vogliono trascorrere le vacanze in Egitto.