Sant’Albano, Ida Pejrone: quale futuro?

Domani sera (giovedì 22 marzo) il sindaco comunicherà in Consiglio comunale i nomi dei quattro nuovi membri del Consiglio di amministrazione della Casa di riposo

Dopo la nomina dei quattro nuovi membri del Consiglio di amministrazione della Casa di riposo di Sant'Albano Ida Pejrone (il quinto spetta di diritto al rappresentante la parrocchia M.V. Assunta), che saranno comunicati dal sindaco Giorgio Bozzano durante il Consiglio comunale di domani (giovedì 22 marzo alle 18,30), il nuovo Cda avrà il gravoso e delicato compito di redigere l’atto costitutivo e lo statuto dell’ente che sostituirà l’Ipab Ida Pejrone. Molto probabilmente si tratterà di una Fondazione aperta alla partecipazione di Enti pubblici e privati che si impegneranno a contribuire, in proprio, al capitale sociale di detta Fondazione. 

Su La Fedeltà in edicola mercoledì 21 marzo una interessante riflessione dell'ex sindaco Giovanni Bellone (Giobbe) sugli scenari che si annunciano e l'invito ai "cittadini santalbanesi a farsi parte attiva e disponibile per assicurare al paese un’istituzione quanto mai necessaria. È un’occasione storica da affrontare e risolvere con una presa di coscienza collettiva che, come in passato, valga a confermare la straordinaria attenzione, da sempre prestata, dai santalbanesi al loro Soggiorno per anziani Ida Pejrone” scrive Bellone.