Alla Casa di riposo di Trinità un percorso di benessere con i cani Nami e Guenda

Grande interesse tra gli ospiti per il progetto sperimentale con la Pet therapy

Carezze, coccole e tanto affetto. Il martedì mattina sta diventando un momento speciale molto atteso al Soggiorno per anziani di Trinità. Arrivano Nami e Guenda, rispettivamente un labrador nero di 4 anni e un pastore tedesco di 10. Ad accompagnarli l’educatrice, addestratrice e pet operator qualificata Valentina Fontanone affiancata dall’educatrice della struttura Marzia Vico. È il momento della Pet therapy, il progetto di intervento assistito con l’ausilio di cani, sperimentato per la prima volta nella Casa di riposo trinitese.

Sono veramente soddisfatta di come reagiscono gli ospiti e i familiari- dice l’educatrice Marzia Vico -.Ho visto i loro occhi spesso spenti accendersi di una luce nuova, li ho visti propendersi dalla carrozzina nell’intento di alzarsi per raggiungere il cane".

Gli incontri (tre in tutto) a cadenza settimanale si ripeteranno in autunno. 

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 23 maggio