Crosetto si dimette

Lascerà il Parlamento “per motivi personali”. “Nessun dissenso con Giorgia Meloni”. Il suo nome era circolato per il ministero della Difesa 

Non sarà ministro della Difesa, come per qualche giorno si è vociferato. E non resterà neppure in Parlamento. Guido Crosetto, 54 anni, ha rassegnato le dimissioni dalla Camera dei Deputati, dove era stato eletto, nel proporzionale, in un collegio della Lombardia. 

Crosetto respinge categoricamente qualunque dissenso con Giorgia Meloni. “E - precisa in un tweet - continuo ad essere coordinatore della segreteria nazionale di Fd’I”.

Il suo nome era stato accostato al governo nascente quando l’appoggio di Fratelli d’Italia era ancora in gioco (con l’intero Centro-destra): destinazione ministero della Difesa, dove aveva già ricoperto l’incarico di sottosegretario durante l’ultimo governo Berlusconi. Poi il colloquio Di Maio-Meloni ha spazzato via ogni residua possibilità di un ministero per Fratelli d’Italia. E, di conseguenza, anche per Crosetto. 

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 30 maggio