Crf-H1-M-728x90 OK

Il lavoro che cambia

Addio al posto fisso; presentata a Fossano una ricerca promossa dalla Cei da cui emerge dove trovano lavoro, per quanto precario, i giovani cuneesi. La Granda è la realtà più dinamica in Piemonte

Come “accompagnare” i giovani, “nativi precari” in un mercato del lavoro caratterizzato dai “transiti”, ovvero da continui passaggi da un’occupazione all’altra? La scuola e la formazione professionale sono adeguati alle nuove sfide di questo mercato del lavoro? E i Centri per l’impiego?

Di questo e di tante altre interessanti questioni si è discusso sabato mattina nel salone del seminario vescovile in un incontro promosso dalla Pastorale sociale e del lavoro delle diocesi della Granda. Tema: “Il lavoro per i giovani in provincia di Cuneo”.

Un incontro interessante, aperto dalla presentazione di un’indagine promossa dalla Conferenza episcopale piemontese sulla condizione lavorativa dei giovani; a illustrare i dati della ricerca il coordinatore Mauro Zangola, già funzionario regionale e Adriana Luciano, docente di Sociologia del lavoro.

 

Il servizio completo su La Fedeltà di mercoledì 30 maggio 2018