Crf-H1-M-728x90 OK

Vandali alla Grande Panchina di Fossano

Nella notte tra sabato e domenica divelto il cartello e bruciato il libro delle dediche

Hanno demolito la cassetta in legno che conteneva il libro delle dediche per poi gettarla nella scarpata e bruciare il libro che conteneva riflessioni, saluti e frasi dei passanti e dei visitatori. In più hanno staccato il cartello che illustra il progetto “Big bench” che non è più stato ritrovato. È successo nella notte tra sabato e domenica a Fossano lungo l’antica strada che dalla chiesetta di San Michele scende nella valle e conduce a Boschetti, nell’area ormai conosciuta come Oasi dell’anima dove un anno fa è stata inaugurata la Grande panchina di Chris Bangle. “Questo atto vandalico ci lascia senza parole – spiega Giacomo Cagliero, che insieme ad altri volontari cura l’area della panchina -. Quando siamo arrivati alla panchina abbiamo visto i resti bruciati del libro e poi affacciandoci sulla scarpata abbiamo visto la cassetta tra i rovi. Siamo profondamente amareggiati”. Il progetto della Big bench fossanese era stato curato dalla Diocesi di Fossano e dall’allora vicario generale don Derio Olivero, ora vescovo di Pinerolo, che fu il primo a scrivere un messaggio sul libro delle dediche. Il prossimo 2 settembre, nella stessa area verrà inaugurata una scultura realizzata del centro diurno Il Mosaico di Fossano. Nel frattempo i volontari lavoreranno per rimediare ai danni fatti dai vandali.