Avevano in casa oggetti rubati. Condannati per ricettazione

Un residente a Fossano e un ex residente a Centallo, condannato in contumacia perché già espulso dall'Italia

Sono stati condannati per ricettazione dal tribunale di Cuneo Adrian Cola, residente a Fossano, ed Elidor Peci, giudicato in contumacia perché è stato espulso dall’Italia, già residente a Centallo. Era imputato anche per furto in alloggi di Centallo la sera del 17 febbraio 2014. A identificarli e denunciarli furono i carabinieri che li fermarono nelle campagne di Centallo dopo le segnalazioni di alcuni abitanti. In auto avevano arnesi da scasso. Questa circostanza non è stata ritenuta una prova sufficiente dal giudice marco Toscano. La condanna per ricettazione è arrivata invece per Peci (un anno e tre mesi) perché a casa sua i carabinieri trovarono una chiavetta Usb che risultava rubata alla scuola elementare di frazione Crava di Rocca De Baldi. Quattro mesi di condanna per Kola perchè nel suo alloggio di Maddalene i militari trovarono un pc anch'esso risultato rubato.

Su "la Fedeltà" di mercoledì 12 settembre