Emozioni senza età con la musicoterapia

Il nuovo progetto alla Casa di riposo di Trinità dopo la Pet therapy

Al Soggiorno per anziani di Trinità, dopo la Pet therapy, è arrivata un’altra novità: la musicoterapia. Nel mese di luglio gli ospiti hanno potuto mettersi in gioco, divertirsi, emozionarsi, appassionarsi e fare un tuffo nei ricordi del passato grazie al potere della musica e alla professionista Marianna Secondo, contattata dall’animatrice della struttura per un primo ciclo di quattro incontri da tre ore ciascuno.

Il laboratorio è stato finanziato interamente con il ricavato della lotteria di Pasqua organizzata a inizio primavera. Un secondo ciclo di incontri è previsto per la seconda metà dell’autunno.

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 5 settembre