Crf-H1-M-728x90 OK

La verità al tempo delle “fake news”

È il tema della Lectio divina promossa da Atrio dei Gentili e Ac diocesana, a partire dal 20 ottobre

È pronto il calendario della Lectio divina, promossa dall’associazione culturale “L’Atrio dei Gentili” e dall’Azione cattolica diocesana. Il percorso inizia sabato 20 ottobre, alle 15,30 presso i locali del Seminario interdiocesano di Fossano (in viale Mellano, 1). All’interno della Lectio è prevista anche l’annuale assemblea dei soci de “L’Atrio dei Gentili”, quest’anno elettiva, che segna l’inizio ufficiale delle attività dell’associazione culturale fossanese.

Il percorso della Lectio 2018-2019 ha come tema centrale la verità, parola già di per sé impegnativa e spesso confusa con sincerità, esattezza... Confusione che sembra accentuarsi nel mondo odierno, anche a motivo delle “fake news” (bufale, menzogne) dilaganti grazie soprattutto all’effetto moltiplicatore dei “social media”. Il tema della Lectio è in realtà un po’ più articolato e complesso, a partire dal titolo completo che recita così: “La verità che non ragiona… di una verità che si va facendo e, spesso, non si sa”. Il senso lo spiega Stella Morra (nella foto), teologa fossanese e docente alla Pontificia università Gregoriana di Roma, che dal 1992-1993 guida la Lectio. “Ci sono molte confusioni possibili legate alla parola ‘verità’: non sappiamo davvero più di chi e di cosa possiamo fidarci, tra esattezza, realtà, evidenza, sincerità, anche se non prendiamo neppure in considerazione la menzogna consapevole e voluta. Basta aver ascoltato due persone raccontare lo stesso episodio, in buona fede, per scoprire che ci sono cose che si vedono o che non si notano, cose che sappiamo dire o cose che non sappiamo esprimere, cose che ci colpiscono o cose che cancelliamo immediatamente dalla memoria.

Eppure, in un tempo di fake news dilaganti, sentiamo forte il bisogno di qualche approdo solido, di qualche elemento che consenta la discussione comune, di qualche concetto affidabile che possa essere un punto di partenza condiviso e non sia sottoposto al «secondo me».

Siamo discepoli di un Dio che «pena nel cuore dell’uomo» (l’espressione è di David Maria Turoldo, ndr) e che ci offre non una verità preconfezionata, ma un Vivente a cui Pilato può chiedere (senza ottenere risposta!) «Cos’è la verità?» (Gv 18,38).

Come sempre, ci chiediamo se la Parola di Dio ha qualcosa da dirci per accompagnarci nel cammino faticoso del “fare la verità”, la nostra e quella comune, se può ancora una volta e come sempre diventare «lampada per i nostri passi». Ancora una volta, in ciò che accade, cerchiamo le tracce sottili della grazia”.

Per informazioni sul percorso di quest’anno, per accedere alle trascrizioni e registrazioni delle Lectio degli ultimi dieci anni e per conoscere altre novità occorre visitare il sito web atriodeigentili.wordpress.com.Per contatti inviare una mail a atriogentili@gmail.com

Assemblea dei soci

Sabato 20 ottobre, alternata allo Lectio divina, si svolge anche l’Assemblea dei soci dell’Atrio dei Gentili. L’assemblea - momento qualificante nella vita dell’associazione - è occasione per discutere e confrontarsi, per programmare le attività dell’anno, per approvare il conto economico e il bilancio; quest’anno inoltre ha il compito di eleggere il nuovo Consiglio direttivo. È aperta a tutti gli amici, soci e simpatizzanti, mentre la facoltà di votare gli organi direttivi (e di essere votati) è riservata ai soci.

Con l’inizio delle attività si apre ufficialmente anche la campagna adesioni 2018-2019; la quota (55 euro), invariata anche quest’anno, si può versare attraverso due modalità: in occasione di incontri promossi dall’associazione oppure sul conto corrente intestato a “L’Atrio dei Gentili” Iban IT 11 W 06170 46320 000001508281, presso la Crf  Sede centrale, specificando la causale “Adesione L’Atrio dei Gentili”.