Crf-H1-M-728x90 OK

Lou Seriol presentano il nuovo album Occitan

Questa sera, venerdì 19 ottobre, al Birrificio troll di Vernante

Venerdì 19 ottobre al birrificio Troll di Vernante sarà possibile assistere al concerto di presentazione di Occitan (si pronuncia Usitan), il nuovo album autoprodotto, distribuito da Egea music, dei Lou Seriol, una delle band più longeve e conosciute nel panorama della nuova musica tradizionale occitana.
Occitan esce a distanza di sei anni dal precedente lavoro, Maquina Enfernala (2012), ed è la perfetta sintesi delle molteplici esperienze artistiche, collaborazioni, incontri e tournee in giro per l’Europa che questi straordinari “artigiani della musica”, i Lou Seriol, hanno collezionato in questi 25 anni di carriera.
L’album, prodotto da Riccardo Parravicini (Nicolò Fabi, Marlene Kuntz, Daniele Silvestri, Max Gazzè, Mannarino, Teatro degli Orrori, Levante ecc.), si compone di 11 tracce inedite e una cover (la prima della band), che celebra i quarant’anni (passati da poco) dell’esplosione del fenomeno punk e vede i Lou Seriol reinterpretare in chiave occitana Anarchy in the Uk dei Sex Pistols (diventata Anarchio en Occitania).
“Occitania”, brano manifesto dell’album, racconta della lingua, del popolo e della terra occitana attraverso un classico reggae dalle sfumature tradizionali, come “Zen” che ripercorre le tracce dei primordi in levare del gruppo d’Oc. “Costellacion” racconta delle traversate, a bordo di barconi, del Mediterraneo e dei sogni infranti su ritmi nordici, che richiamano circoli circassiani e chapelloise, e diventano afro-celtici grazie agli arrangiamenti ritmici percussivi di Luca Rigoni. Funk e disco music fanno da padrone in brani come “Ladres” e “Fungo Dance” dove i fiati di Leo Virgili (Radio Zastava) sanciscono i legami con l’est della penisola e con i “cugini” friulani (furlan). Sonorità progressive le ritroviamo in “Crobas”, brano che vede la partecipazione dello storico batterista Furio Chirico e del cantautore/poeta Filippo Bessone ma anche una vena di blues/country nella ninna nanna “Duerm” magistralmente arricchita dall’armonica di Tom Newton. Joanina dal Batalh” e “N’ai pro” sono i brani “pop” del disco intesi come popolari e legati allo spirito originario dei Seriol. La prima una courenta in stile Vermenagna, la danza principe delle vallate, non poteva mancare nelle composizioni originali del gruppo. La seconda una ballata romantica ska-rock con nuance tex-mex-morriconiane, ritmo e melodie che riportano a Reviori (secondo album del gruppo) e a canzoni-icona come Laiseme, riferimenti diretti e voluti alla storia del gruppo e alle sue radici. Rock graffiante e suoni più decisi nel brano “Libre” che si avvale della voce di Alessio Perardi (Airborn). Suoni in levare e calypso dal sapore provenzale in “Darbon” che si pregia del cameo di Tatou e Blu dei Moussu T e lei Jovent e Massilia Sound System.
Il filo conduttore di tutto è la lingua occitana che non racconta solo aneddoti ma trasmette e da voce a pensieri forti e tematiche attuali (es: immigrazione, questioni sociali e politiche) che le consentono di essere contemporanea e di continuare a vivere e a evolversi.
Il concerto, previsto per le 22, sarà ad ingresso. Dalle 19,30, presso il birrificio, sarà possibile cenare grazie alla cena a buffet del Troll (20 euro con 1 consumazione inclusa). Per info e prenotazioni: birrificio Troll - Brew pub al numero  0171.920143).
L’evento si terrà anche in caso di maltempo e per l’occasione sarà disponibile un servizio navetta con partenza da Aisone con tratta Valle Stura - Borgo San Dalmazzo - Cuneo - Vernante e ritorno al costo di 10 euro. Per info e prenotazioni Stefano al numero 329.0907523.
Biografia Lou Seriol
I Lou Seriol nascono nel 1992 sull’onda della riscoperta della musica occitana e valorizzazione della stessa. Nella primissima parte della sua vita il gruppo ha una formazione strettamente acustica (organetti, galubet, voce) e ripercorre i brani della tradizione ma già con piglio a dir poco nuovo. Il repertorio è ovviamente tratto dal patrimonio della terra occitana che viene utilizzato nella sua formula più pura, ossia quella popolare. Già un anno dopo la sua formazione il gruppo inizia a dotarsi di strumenti non proprio “tradizionali”(congas, basso elettrico) qui inizia un percorso di sperimentazione che da vita al sound “made in Lou Seriol” che si rafforzerà con gli anni. Nel 1993, si incide il primo e raro demo tape nello storico studio “Vivenza”.
Nel 1993 e 1994 il gruppo si esibisce in giro per le vallate occitane e anima feste e piazze. Nel 1995 arrivano batteria e chitarra qui si forma l’idea del suono dei Lou Seriol. I componenti del gruppo iniziano a conoscere anche la realtà occitana d’oltralpe in maniera costante e iniziano i contatti con musicisti dell’Occitania transalpina ma anche Baschi.
Nel 1999 dopo essersi prodigati nella sola attività live il gruppo entra in studio nel 2000 ne uscirà “Persi Pien”, un album nuovo e innovativo rispetto alla produzione della scena occitana del tempo, sia per la modalità di lavorazione sia per la scelta dei suoni e della scelta artistica intrapresa. “Persi pien” lancia i “seriol” in una serie di concerti in giro per tutta Italia e Francia: alla fine verranno vendute 3.000 copie esclusivamente nei concerti e nelle feste.
Nella primavera 2005 esce “Reviori” il lavoro si avvale di collaborazioni importanti: Papet J voce e fondatore dei Massilia Sound System, Luigi Pastorelli voce e fondatore del gruppo nizzardo Nux Vomica, Sergio Berardo e Dino Tron dei Lou Dalfin e il maestro Fabrizio Simondi del coro L’escabot.
Nel 2009 la band decide di produrre un live “Ambe Vos” (distribuzione Egea Music), verrà registrato all’ “Hiroshima mon amour” di Torino e all’Ex officine Bertello di Borgo San Dalmazzo da Riccardo Parravicini e Valter Giraudo. L’album contiene le tracce più famose della band, alcuni brani mai registrati e un dvd che oltre alle immagini dei due concerti racchiude anche alcuni bonus storici e un video documentario sul concerto- evento tenutosi nel 2007 in occasione della manifestazione Anem’Oc per la lingua occitana a Bezier con più di 20.000 partecipanti.
Nel 2010 il gruppo collabora nel progetto del cantante brasiliano Silverio Pessoa insieme a note band occitane (Moussu t e lei Jovents, la Talvera, Fabulous Trobadors, Massilia Sound System, Sam Karpienia, Nux Vomica...) il disco”Collectiu” viene distribuito in Sud America ed Europa.
Nel 2011 si rientra in studio per dare vita al nuovo disco “Maquina Enfernala”, ancora una volta autoprodotto e distribuito da Egea Music.
Nello stesso anno i “Lou Seriol” producono oltre al disco anche il video clip del brano “Maquina Enfernala” realizzato da Filmika.
A marzo 2012 inizia la tournée “Maquina Enfernala” con il concerto evento di presentazione dell’omonimo cd con la partecipazione di oltre tremila persone presso le Officine Bertello a Borgo San Dalmazzo. Sempre nel mese di marzo il gruppo apre il concerto di Zebda in occasione del festival “Amnesie Internationale” a  Marsiglia.
A giugno apre il concerto di Cuneo del “La ventura Tour” di Manu Chao.
Il mese di luglio vede il gruppo partecipare al festival ”Estivada” di Rodez, dove apre il concerto dei Massilia Sound System nel corso della serata inaugurale, alla presenza di oltre 30.000 persone.
Lo scorso anno i Lou Seriol festeggiano i 25 anni di carriera e lo fanno esibendosi in una serie di live in Italia e non solo. Nel dicembre dello stesso anno lanciano un crowfunding per la produzione del nuovo album che riscuote un grande successo di partecipazione e permette al gruppo di finanziare l’autoproduzione del nuovo album entrando in studio a luglio 2018.
Pubblicano ad ottobre 2018 Occitan che presentano a Vernante live e con una conferenza stampa nella quale annunciano che presto sarà commercializzata una birra a loro dedicata la Lou Seriol, una birra Ale chiara con un grado alcolico di 6% e con aroma di anice e cumino dei prati (un omaggio al Pastis ed alle Valli Occitane).

Mirabilia-H2-M-728x90 Giugno