Crf-H1-M-728x90 OK

Da Mendoza a Centallo per insegnare il “gioco” degli scacchi

L’italo-argentino Michelangelo Araniti, istruttore giramondo, terrà lezioni in biblioteca ogni mercoledì fino al 19 dicembre

Lui è Michelangelo Araniti, italo-argentino (originario di Mendoza), classe 1960, residente a Centallo dal 2006 dove vive con la moglie Rossella e il figlio Leonardo.    

Ex insegnante di judo, con un passato da giramondo, oggi si guadagna da vivere come istruttore professionista di scacchi, iscritto all’albo della Fsi (Federazione scacchistica italiana). Tiene corsi nelle scuole per conto della Asd Alfiere bianco (ad esempio a Villafalletto) e impartisce lezioni private, anche su internet, ai suoi allievi, ragazzi o adulti (“mi è capitato- racconta - anche di insegnare nelle carceri”). Nel 2011 la Fsi gli ha assegnato il titolo di miglior istruttore dell’anno per il Nord Italia. Dal 2015 ha la qualifica di formatore-tutor della Fsi.

La scorsa primavera, alla manifestazione Comuni per lo Sport, con il collega Mauricio Babilonia, colombiano, ha regalato a Centallo una medaglia d’oro nella disciplina scacchistica.

Da mercoledì 24 ottobre terrà lezioni in biblioteca ogni mercoledì fino al 19 dicembr, per un totale di nove incontri. Orario: dalle 17 alle 18,30 per i bambini e dalle 18,30 alle 20 per gli adulti. Per info e iscrizioni contattare il numero 342.1724350.

Intervista su “la Fedeltà” di mercoledì 24 ottobre