Crf-H1-M-728x90 OK

In fuga sul Raccordo autostradale

La Polizia stradale ha fermato un "passeur" con otto extracomunitari stipati sull'auto

Inseguimento sul Raccordo autostradale della A6 fra il casello e Fossano. È successo nella notte del 24 ottobre, quando un passeur ha cercato di sfuggire a una pattuglia della Polizia. L’uomo, ligure di origini albanesi, è stato arrestato.

Gli agenti, appartenenti alla Polizia stradale di Cuneo, stavano effettuando controlli di routine sull’autostrada Torino-Savona quando, nei pressi dell’uscita del casello autostradale di Fossano, hanno intimato l’alt a una Seat Alhambra con targa francese. L’uomo alla guida non si è fermato e ha imboccato il Raccordo autostradale verso Fossano; raggiunta la prima piazzola d’emergenza, ha accostato per continuare la fuga a piedi nei campi vicini, dopo aver scavalcato il guardrail.

I poliziotti, dopo averlo bloccato, hanno controllato l’auto. A bordo c’erano otto extracomunicati provenienti da Pakistan e India, di cui uno minorenne: il “passeur” era riuscito a stiparli all’interno della Seat rimuovendo i sedili posteriori.

Per lui è scattato l’arresto, in flagranza di reato, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, mentre gli stranieri che portava sono stati accompagnati nella Questura di Cuneo.

Non è la prima volta che un passeur viene fermato, peraltro non senza fatica, nel territorio fossanese: in un caso, l’inseguimento durò da Carmagnola alla città degli Acaja. I collegamenti fra la provincia di Cuneo e la Francia sembrano, ormai da tempo, destare l’interesse dei trafficanti di uomini: un problema che viene affrontato anche rafforzano i controlli al confine.