Crf-H1-M-728x90 OK

Trinità piange l’amico Vanni Viglietti

Fisarmonicista e volontario in diversi ambiti. Aveva 76 anni 

Ha riportato Neta a suonare dopo che alla morte della sorella gemella China aveva appeso la chitarra al chiodo. E con lei per anni ha attraversato in lungo e in largo la provincia per allietare  con la musica serate, case di riposo, feste. 

Domenica sera nella sua casa, accudito dall’amata figlia Elisa e circondato dalla sua bella famiglia, se ne è andato dopo una breve ma spietata malattia Vanni (Giovanni) Viglietti, aveva 76 anni. Una vita intensa, piena di passioni, di impegni, sempre con un’attenzione e una sensibilità per gli altri. Una vita di amore, generosità e talento.  

Bancario in pensione, era membro di Trinità solidale, era stato volontario del gruppo del doposcuola per i bambini con difficoltà e per i bambini stranieri e per un periodo amministratore alla Casa di riposo da cui si era dimesso, animatore di serate culturali (molte in duo con la giovane Silvia Odasso) e delle feste alle Case di riposo. “Con la morte di Vanni perdo un grande amico, una persona speciale perché lui c’era sempre per tutti” ricorda Lucia Panero. 

I funerali si sono svolti oggi pomeriggio (alle 14,30) in una chiesa stipata di amici

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 31 ottobre